Coltiviamo Agricoltura Sociale 2018 e nuovo Bando “Tesori”

Terza edizione del concorso organizzato da Confagricoltura e Senior – Età della saggezza. 3 premi da 40.000€ e 8 borse di studio per sostenere attività imprenditoriali che coniugano sostenibilità sociale e innovazione.
Pubblicato anche il secondo bando “Tesori”, in collaborazione con Fondazione SNAM

coltiviamo agricoltura sociale 2018

Opportunità per promuovere e sostenere l’impresa sociale.
Non c’è solo il secondo bando di “Tesori”, che assegnerà nuovi terreni agricoli grazie alla collaborazione tra Confagricoltura e Fondazione Snam. Coltiviamo Agricoltura Sociale ha pubblicato il 3° bando per nuove realtà del Terzo Settore e imprenditoriali. Un concorso rivolto a chi sta realizzando un progetto di agricoltura sociale, con lo scopo di premiare chi cerca di innovare il welfare di comunità nel proprio territorio.

 

Contributo economico e formazione

Un premio da 40.000€ per i 3 progetti vincitori. Non un finanziamento, ma un contributo a fondo perduto per i progetti che saranno scelti, prima, dal voto online e, poi, da una commissione di esperti. E in palio ci sono anche 8 borse di studio per il Master Universitario in Agricoltura Sociale di Oasi e Scuola IaD-Università di Tor Vergata. Un’opportunità di usufruire di una formazione di alto livello con la comodità dell’e-learning.
L’anno scorso il Concorso Coltiviamo Agricoltura Sociale ha premiato 3 progetti che hanno particolare attenzione all’inclusione sociale e lavorativa e alla disabilità.

 

Lasciaci un contatto per ricevere aggiornamenti su notizie, opportunità di formazione e consulenza per chi lavora nel sociale.
Presto il nuovo bando del Master in Agricoltura Sociale che Oasi organizza insieme alla Rete Fattorie Sociali

Chi può partecipare ai concorsi?

I concorsi, a valenza nazionale, sono dedicati a imprenditori e cooperative agricole e sociali per sviluppare il potenziale dell’agricoltura nell’ambito sociale, con un occhio attento al rafforzamento e allo sviluppo di servizi socio educativi e/o socio assistenziali già esistenti e alla sperimentazione di nuovi attraverso la costruzione di reti e partenariati tra i diversi attori territoriali.

Bando 2018 di Coltiviamo Agricoltura Sociale

Il bando 2018 di Coltiviamo Agricoltura Sociale

È stato pubblicato il bando 2018 del contest di Confagricoltura e Onlus Senior – Età della Saggezza in collaborazione con Rete Fattorie Sociali, Intesa San Paolo e Università di Roma Tor Vergata.
La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per le 24.00 del 15 ottobre 2018.

Il bando completo, gli allegati e i modelli da completare e inviare sono scaricabili sul sito del Concorso.

 

Caratteristiche dei progetti da realizzare

Il concorso ha l’obiettivo di incentivare le iniziative che sviluppino modelli innovativi di welfare di comunità, capiscano e interpretino i bisogni del territorio capitalizzandone le risorse e offrano soluzioni per le esigenze delle famiglie e dei soggetti in difficoltà. L’integrazione dei diversi attori dell’agricoltura sociale (aziende, Terzo Settore e istituzioni) è un’altro degli aspetti che contraddistinguono, come sempre, un progetto efficace ed efficiente in questo ambito.

 

I requisiti dei progetti che potranno concorrere sono:

  • significativi elementi di innovazione sia per la comunità in cui verranno realizzati sia per ciascuno degli attori coinvolti;
  • capacità di rispondere a bisogni/criticità ben identificati/e;
  • strategie e metodi di valutazione di impatto e di comunicazione sociale appropriati alle azioni previste.

Il progetto dovrà essere realizzato entro il 31 ottobre 2019.

 

Beneficiari, aree e ambiti d’intervento

I progetti dovranno fare riferimento espressamente, come potenziali beneficiari, una o al massimo due delle seguenti categorie:

  • minori e giovani in condizione di disagio sociale;
  • anziani;
  • disabili;
  • immigrati che godano dello stato di rifugiato o richiedenti asilo

 

I progetti dovranno collocarsi solamente in una delle seguenti aree:

  • potenziamento e sviluppo di servizi socio educativi e/o socio assistenziali già esistenti;
  • costruzione e sviluppo di reti e partenariati tra i diversi attori territoriali, tra cui, inderogabilmente, operatori di Agricoltura Sociale e servizi socio educativi e/o socio assistenziali;
  • sperimentazione e modellizzazione di nuovi servizi socio educativi e/o socioassistenziali.

 

Gli ambiti d’intervento ai quali le proposte dovranno fare riferimento sono i seguenti:

  • inserimento socio-lavorativo di persone con disabilità o svantaggiate e di minori in età lavorativa inseriti in progetti di riabilitazione e sostegno sociale;
  • prestazioni e attività sociali e di servizio per le comunità locali per sviluppare le abilità e le capacità delle persone per favorire inclusione sociale e lavorativa, ricreazione e i servizi utili per la vita quotidiana;
  • prestazioni e servizi a supporto delle terapie mediche, psicologiche e riabilitative per il miglioramento delle condizioni di salute e le funzioni sociali, emotive e cognitive
  • educazione ambientale e alimentare, la salvaguardia della biodiversità, la conoscenza del territorio mediante le fattorie sociali e didattiche per l’accoglienza e il soggiorno di bambini in età prescolare e di persone in difficoltà sociale, fisica e psichica.

 

Chi può fare domanda per il Concorso

Possono partecipare a Coltiviamo Agricoltura Sociale i seguenti soggetti:

  • gli imprenditori agricoli di cui all’articolo 2135 del codice civile, in forma singola o associata;
  • le cooperative sociali di cui all’articolo 2, comma 1, della legge 18 agosto 2015, n. 141 che esercitano attività agricole e che svolgono o hanno svolto attività di Agricoltura Sociale;
  • le forme di associazione fra i soggetti di cui ai punti precedenti e:
    > le cooperative sociali non agricole di cui alla legge 8 novembre 1991, n.381;
    > le imprese sociali di cui alla legge 6 giugno 2016, n.106;
    > le associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale previsto dalla legge 7 dicembre 2000, n. 383;
    > i soggetti di cui all’articolo 1, comma 5, della legge 8 novembre 2000, n.328.

Le forme di associazione devono prevedere tassativamente come capofila uno dei soggetti di cui ai precedenti punti 1 e 2.

 

Come presentare la domanda di partecipazione a Coltiviamo Agricoltura Sociale

La seguente è la modalità per la presentazione delle domande di partecipazione al Concorso Coltiviamo Agricoltura Sociale:

  • Inserire il proprio progetto nel format disponibile onlineCriteri per la formulazione della proposta(Allegato A) e inviarlo all’indirizzo [email protected].
    La mail sarà corredata dall’Informativa Privacy e del consenso al trattamento dei dati (All.B).
  • Inviare copia cartacea del format “criteri per la formulazione della proposta” con allegati i documenti di seguito indicati, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno (farà fede il timbro postale), all’indirizzo Confagricoltura Aspaglio – Corso Vittorio Emanuele II, 101 00186 ROMA.
    Il format dovrà essere corredato, nella versione cartacea, dai seguenti documenti:
    a) Informativa Privacy con sottoscrizione del consenso al trattamento dei dati (All.B);
    b) Dichiarazione sostitutiva di atto notorio ex art. 47 DPR n. 445/2000 attestante che le attività del progetto non hanno avuto finanziamenti da altre organizzazioni o enti (All. C);
    c) Curriculum del richiedente e degli eventuali partner;
    d) Visura camerale del richiedente e degli eventuali partner, di epoca non inferiore a 3 mesi dalla data di pubblicazione del bando.
  • Tempo limite ore 24.00 del 15 ottobre 2017, farà fede la data della mail di invio.

 

Il premio

Il bando prevede tre premi di 40.000 Euro ciascuno per tre progetti innovativi di Agricoltura Sociale.
Ai primi 3 progetti classificati sarà inoltre assegnata una borsa di studio per la frequenza alla IV edizione del Master Universitario di I livello in Agricoltura Sociale di Oasi e Rete Fattorie Sociali presso l’Università di Roma Tor Vergata. La borsa di potrà essere utilizzata dal vincitore stesso o da persona da lui indicata a condizione che sia  direttamente collegata al progetto o all’organizzazione vincente.

 

Oltre le 3 borse di studio assegnate ai progetti vincitori, ulteriori 5 borse di studio per il Master saranno assegnate dalla Commissione di Esperti ad altrettanti progetti tra quelli oggetto di valutazione nella fase 2.

 

Nuovo Bando “Tesori” di SNAM e Confagricoltura

Terreni agricoli in concessione in Veneto e Romagna dal bando “Tesori”

Il concorso “Tesori” – TErre SOlidali in Reti Inclusive” si rivolge ad Enti del Terzo Settore, società benefit, imprese agricole sociali, enti pubblici e start-up innovative a vocazione sociale e ha l’obiettivo di realizzare progetti in grado di generare impatti positivi per i territori in termini di sviluppo locale e sostenibilità ambientale ed economica.

 

Per i vincitori è prevista la concessione di terreni di proprietà di Snam nei Comuni di Rimini, Palù e Ronco all’Adige in comodato d’uso gratuito per dieci anni, contributi in denaro, attività di mentoring e borse di studio per il Master on-line in Agricoltura Sociale di Oasi, Rete Fattorie Sociale e Scuola IaD di Tor Vergata.
È possibile partecipare contemporaneamente al bando “Tesori” e al concorso “Coltiviamo Agricoltura Sociale”.

 

Come partecipare al Bando

Il Bando di Tesori è consultabile online. La prima fase è aperta a tutti i soggetti ammissibili. Prevede la presentazione di un’idea progettuale di base. Una commissione di esperti valuterà i progetti e selezionerà quelli che saranno invitati a presentare un progetto di dettaglio.

 

Termine per il ricevimento delle proposte

3 Settembre 2018 via mail all’indirizzo: [email protected]

 

Vuoi ricevere altre notizie? Hai bisogno di supporto o consulenza per progettare e realizzare interventi nel sociale?
Contattaci
Iscriviti alla Newsletter di Oasi