Sistemi e Spazi giovanili, l’incontro del progetto Rete CAG

  • Articolo pubblicato il 15 Maggio 2014

image-1Il 6 maggio scorso si è svolto l’incontro dal titolo “Sistemi e Spazi giovanili” presso la sede del CESV – SPES in Via Liberiana 17, nell’ambito del progetto Ricerca-intervento volto allo sviluppo del sistema cittadino dei centri di aggregazione per adolescenti promosso da Roma Capitale, Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Giovani e Pari Opportunità, realizzato dall’Associazione Oasi in collaborazione con la Rete ITER e la Libera Università Maria Santissima Assunta (LUMSA). L’incontro introdotto da Martino Rebonato e condotto da Giovanni Campagnoli, ha visto la partecipazione di 18 operatori e coordinatori in rappresentanza di 11 Centri di Aggregazione Giovanile romani e 4 referenti istituzionali dei Municipi di Roma Capitale.
In una prima sessione di lavoro si sono confrontate alcune esperienze territoriali: Francesco Di Giovanni, Responsabile del Centro Tau di Palermo, Sirio Fusco, Referente del centro Il cantiere di Frattamaggiore (Napoli), Dario Volani, Direttore centro studi La strada di Bolzano.
image-6Nella seconda sessione alcune città e regioni hanno raccontato le loro strategie locali: Simone Schinocca, Presidente Difarebaciare, Rete degli spazi per la creatività e per il protagonismo giovanile di Torino, Alessandro Capelli, Delegato alle Politiche Giovanili Comune di Milano e Marco Ranieri, Azione Laboratori Urbani “Bollenti Spiriti” della Regione Puglia.
Durante l’incontro Roberta Giassetti ha presentato le attività di Progetto Axè Italia.

L’incontro è stato un interessante momento di condivisione e un valido spunto di riflessione per i Centri romani che hanno avuto così modo di entrare in contatto con altre realtà nazionali.

Per scaricare i materiali di approfondimento clicca qui.
Per scaricare il programma clicca qui.

www.retecag.oasisociale.it