Terre des Hommes: Il progetto Faro raccontato con Prince

È un ragazzo di 18 anni ospitato da Borgo Ragazzi Don Bosco, Prince, a raccontare la sua scelta di continuare gli studi con il sostegno della borsa di studio del progetto Faro, riservata a minori non accompagnati dalla Onlus Terre des Hommes.

Prince è il protagonista del video con cui Terres des Hommes racconta il progetto FaroOggi è maggiorenne e ha deciso di continuare gli studi. Prince ha vinto una borsa di studio promossa dal progetto Faro di Terre del Hommes Italia. Ed è proprio lui a raccontarci, attraverso i propri segni più che con la propria voce, la propria storia nel video che la Onlus ha realizzato per promuovere la propria iniziativa.
Prince, infatti, è un ragazzo non udente, abbandonato in Italia a 12 dalla madre. Un passato di solitudine il suo, di isolamento, ma il ragazzo ospitato nella Casa Famiglia del Borgo Ragazzi Don Bosco di Roma ha intrapreso la sua battaglia per l’inclusione

Si tratta di un sostegno diretto rivolto a minori soli e o a bambini con famiglie giunti va mare in Italia il progetto FARO, realizzato da Terre des Hommes.
Il progetto nasce nel 2011 a seguito di una serie di studi avviati proprio dalla Fondazione: prima  il rapporto “Traffico internazionale di minori. Piccoli schiavi senza frontiere” (2002) che racconta per la prima volta il fenomeno della tratta di minori dall’Albania e dalla Romania, fenomeno ancora sconosciuto in quelli anni; poi “Minori erranti – L’accoglienza ed i percorsi di protezione” (2009), studio di carattere nazionale che ha evidenziato le discrasie e le incoerenze del sistema italiano di accoglienza.

Terre del Hommes  è attiva in Italia con programmi di supporto diretto a quelle categorie di minori particolarmente vulnerabili. Da qui l’interesse della Fondazione al tema dei minori migranti che arrivano in Italia da soli (msna – minori stranieri non accompagnati) o con le proprie famiglie.

Il video di Terre des Hommes