“Si fa presto a dire famiglia”. Un libro dall’esperienza di un giudice minorile

Melita Cavallo ha raccolto in un libro 15 storie che raccontano come è cambiata la famiglia. La presentazione a Roma il 7 giugno.

Si fa presto a dire famiglia - Melita Cavallo“Famiglie tradizionali, ricostruite, ricomposte, monoparentali, omosessuali: prendere atto di tutti gli scenari in cui interagiscono oggi genitori e figli è il primo passo per garantire il benessere dei bambini.” Questo è l’intento che ha mosso un giudice minorile di quarantennale esperienza come Melita Cavallo nella redazione di questo volume edito da Laterza.

“Si fa presto a dire famiglia” raccoglie 15 storie, tutte vere, tratte dall’esperienza in ambito giuridico dell’autrice. Gli scenari ritratti dai racconti restituiscono fattispecie molto diverse, dagli abusi nell’ambito domestico alle coppie omogenitoriali. Viene dipinto un concetto di famiglia in ridefinizione, sotto la spinta della trasformazione dell'”arcipelago dei legami affettivi”. Concetto di famiglia che deve essere trattato discostandosi dalla retorica e dall’ipocrisia che hanno caratterizzato recentemente la discussione pubblica su questo tema.

La Cooperativa Rifornimento in Volo, presso la propria sede di via Lucca 19/21 a Roma, ha organizzato per martedì 7 giugno, ore 19.00, la presentazione di “Si fa presto a dire famiglia”. L’occasione sarà ottima per discutere di questo tema insieme a Giovanna Montinari, socia fondatrice di Rifornimento in Volo e consigliere dell’ordine degli psicologi del Lazio, e ad Annunziata Bartolomei, vice presidente dell’ordine nazionale degli assistenti sociali. L’ingresso è libero ed è gradita la prenotazione, che può essere effettuata scrivendo a [email protected]

  • Articolo pubblicato il 24 Maggio 2016