Povertà Educativa, altri progetti a Roma ► “RelAzioni a Catena”

RelAzioni a Catena - Comunità Educante in Movimento
 

“RelAzioni a catena – Comunità educante in movimento”. Vi presentiamo uno dei progetti finanziati da Con i Bambini, insieme al nostro #AltaFrequenza, per contrastare la povertà educativa tra gli adolescenti di Roma

 

Oasi è partita con #AltaFrequenza, progetto finanziato dal bando Adolescenza di Con i Bambini che presto avvierà nelle scuole di tre Municipi di Roma le proprie attività per contrastare la povertà educativa e l’abbandono scolastico tra gli adolescenti di 11-17 anni.  Questa esperienza ci ha fatto conoscere gli altri progetti attivi nella Capitale.

Oggi abbiamo il piacere di presentare “RelAzioni a Catena – Comunità educante in movimento” che ha come capofila AIM – Agenzia Intercultura e Mobilità.

 

Lasciaci un contatto per ricevere aggiornamentisu notizie, opportunità di formazione e consulenza per chi lavora nel sociale

 

Da ottobre 2018 hanno preso il via le attività di RelAzioni a Catena.
Costruire la Comunità educante grazie al finanziamento di Con i bambini.

I legami significativi che tengono insieme le persone sono la base per costruire una comunità educante.

AIM- Agenzia Intercultura e Mobilità, è un’associazione di promozione sociale che opera dal 2008 nei settori dell’educazione non formale, mobilità giovanile, intercultura e cittadinanza attiva, prevalentemente sul territorio romano.

Rispondendo al Bando Adolescenza emesso dall’Impresa sociale Con i Bambini, orientato a promuovere il contrasto della dispersione scolastica nella fascia d’età 11-17 anni, AIM ha ottenuto il finanziamento per una proposta progettuale dal titolo “RelAzioni a catena – Comunità educante in movimento”.

I Municipi e le Scuole di Roma coinvolti

Le azioni previste dal progetto insistono su 3 Municipi di Roma: I, X, e XIV apportando interventi variegati soprattutto nelle aree periferiche della città quali Acilia, Ostia e Primavalle.

Le scuole coinvolte sono: l’IIS De Amicis-Cattaneo, che conta su ben 5 sedi distribuite in varie zone della Capitale, la scuola media G. Tuccimei di Acilia e la scuola media Via Mar dei Caraibi di Ostia.

Obiettivo: Comunità educante

L’obiettivo del partenariato costituito da 14 Enti è creare una “comunità educante” composta da insegnanti, studenti, famiglie e organizzazioni radicate sul territorio, con azioni diversificate ma legate tra loro dal fil rouge del contrasto alla dispersione scolastica. Ogni azione è legata alle altre e tutte sono orientate ad arricchire e modificare l’offerta educativa del territorio romano, dentro e fuori la scuola.

La responsabilità di prendersi cura e promuovere la crescita equilibrata delle giovani generazioni è di tutti i soggetti parte di un contesto umano e sociale. Tale responsabilità viene assolta nel modo migliore quando i legami che tengono insieme la comunità sono forti e significativi. Delegare l’educazione alle istituzioni non basta, pertanto ogni partner del progetto è chiamato a svolgere le proprie attività in un’ottica educativa e aggregativa volta a favorire e indurre il cambiamento. Imparare significa evolvere ed il processo di apprendimento coinvolge tutti i partecipanti, anche gli operatori e gli educatori di progetto.

Punti di forza del progetto sono le numerose attività volte a favorire la socializzazione e inclusione degli adolescenti, i laboratori di innovazione metodologica rivolti agli insegnanti, il sostegno alla genitorialità e le attività di progettazione partecipata che hanno l’obiettivo di riqualificare alcune aree urbane dei territori target, coinvolgendo le istituzioni in un dialogo aperto con gli stakeholders: studenti, genitori e associazioni che vivono quelle periferie e le vorrebbero migliori.

Sostenibilità e continuità della Comunità educante

Un focus a parte lo merita l’Azione di Sostenibilità e continuità della Comunità educante: AIM e i 3 Istituti scolastici amplieranno la rete territoriale conferendogli ufficialità e continuità: i partner e altri Enti, Associazioni, Comitati, stakeholder esterni alla partnership ma interessati a collaborare, insieme ai Municipi delle aree target, saranno invitati a sottoscrivere un Protocollo d’Intesa per ideare e programmare azioni congiunte contro la dispersione scolastica e per ufficializzare la nascita di una Comunità educante. Tale Protocollo diverrà parte integrante del POF delle scuole e sarà rinnovabile nel tempo. Durerà 3 anni, quindi un anno in più rispetto alla durata del progetto, a conferma del fatto che si tratterà di un’unione autentica e non legata alle circostanze progettuali. Questa azione inizierà nei prossimi mesi e richiederà una partecipazione attiva di tutti i partner, dando il via alla sottoscrizione di numerosi accordi paralleli tra Enti e Associazioni, tra scuole ed Enti e così via, con la volontà di stringere relazioni di qualità che possano offrire nuove opportunità ai minori e alle loro famiglie, anche in futuro.

Le attività di “RelAzioni a catena” mirano a trasformarsi in strumenti di coesione sociale nel lungo periodo, senza dimenticare l’obiettivo specifico della prevenzione e del contrasto alla dispersione scolastica in età adolescenziale. Per misurare l’impatto dei cambiamenti innescati dalle azioni e sinergie, il partenariato beneficia della collaborazione della Fondazione Giuseppe Di Vittorio che ha il compito di gestire il monitoraggio in itinere e la valutazione a due anni dalla conclusione delle attività.

 

Per informazioni

Blog di RelAzioni a Catena – Comunità educante in movimento: https://percorsiconibambini.it/relazioniacatena/

 

Vuoi ricevere altre notizie?
Hai bisogno di supporto o consulenza per progettare interventi nel sociale e realizzarli?

Contattaci
Iscriviti alla Newsletter di Oasi

    Accettando la Privacy Policy di Oasi ci darai modo di utilizzare le informazioni che hai inserito in questo modulo e le statistiche riguardanti la consultazione delle newsletter per farti ricevere comunicazioni su progetti, appuntamenti e notizie che potrebbero essere di tuo interesse. Potrai modificare o cancellare la tua iscrizione o le tue preferenze andando su https://www.oasisociale.it/modifica
  • Dicci le tue preferenze!

  • Hai bisogno di una consulenza o di informazioni?

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.