Premio Mutti – AMM. Un concorso per i registi migranti

È aperto il bando per partecipare alla 9° edizione del Premio Mutti, concorso rivolto ai registi migranti residenti in Italia.

Premio Mutti - Amm. Il concorso dedicato ai registi migrantiÈ il momento di presentare le candidature per la 9° edizione di un premio che ha il duplice obiettivo di promuovere linguaggi e forme nuove di autorappresentazione attraverso il cinema e il documentario e di stimolare lo sviluppo di politiche culturali più inclusiveFondazione Cineteca di Bologna promuove il Premio Mutti-AMM insieme a Associazione Amici di GianaArchivio delle Memorie Migranti (AMM), con il sostegno di Fondazione Pianoterra, e del Premio Migrarti del Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo. Il Premio Mutti-AMM è dedicato a registi migranti residenti in Italia, provenienti da Asia, Africa, Est Europa, Balcani, Medio Oriente, Centro e Sud America e residenti nel territorio italiano da almeno 12 mesi.

“Per un filmaker di origine migrante trovare dei fondi in Italia per finanziare le proprie opere è un’impresa quasi impossibile”, è l’idea della Cineteca di Bologna. “Mancano politiche culturali volte a incoraggiarne le produzioni (come accade per esempio nel Regno Unito con l’Arts Council), investimenti diretti dei canali televisivi e, con qualche eccezione, è quasi inesistente il sostegno delle fondazioni pubbliche e private ai registi migranti”.
Il Premio Mutti – AMM fu creato nel 2008 da Officina Cinema Sud-Est, in collaborazione con la Cineteca di Bologna, per iniziare a colmare questo vuoto.

Il concorso selezionerà un progetto filmico presentato da un autore migrante a cui verrà attribuito un premio in denaro destinato all’effettiva realizzazione del progetto stesso entro e non oltre il 31.12.2018.
Il premio consiste in un contributo in denaro pari a 18.000 euro. Il progetto dovrà essere presentato da un regista di provenienza straniera ma residente in Italia da almeno un anno. Per la partecipazione al bando il regista dovrà presentare un accordo anche informale con una società di produzione o altro ente che garantisca la sostenibilità realizzativa del progetto; tale accordo dovrà essere formalizzato in caso di assegnazione del premio.

La giuria si riserva di assegnare anche un Premio Speciale alla creatività per il valore di 2.000 euro all’insieme delle opere presentate da un regista partecipante al concorso (non al singolo progetto).

La selezione dei progetti filmici sarà a cura di una giuria qualificata di esperti. Verranno premiati i progetti che maggiormente si ispirano ad una visione partecipata e dinamica alla cultura contemporanea e che dimostrino una spiccata sensibilità per il tema della diversità e dell’inclusione sociale.

Per partecipare al Premio MUTTI – AMM ogni aspirante candidato dovrà presentare tutto il materiale elencato nell’apposita scheda d’iscrizione e la scheda stessa firmata.

I premi saranno conferiti pubblicamente durante una serata dedicata, individuata dagli enti promotori, nella programmazione della Cineteca di Bologna o in altra occasione ritenuta idonea, e comunque in tempi brevi dopo la scadenza della consegna dei materiali richiesti.

I risultati saranno pubblicati sul sito della Cineteca di Bologna, sul sito dell’Associazione Amici di Giana e su quello dell’Archivio delle Memorie Migranti.

Il Bando 2017 è aperto fino al 15 luglio 2017.

Per informazioni:
Cineteca di Bologna: [email protected]
Associazione Amici di Giana: [email protected]
AMM – Archivio delle Memorie Migranti: [email protected]

Bando segnalato da Synago