Open Migration: la nuova piattaforma di informazione sulle migrazioni

  • Articolo pubblicato il 12 Gennaio 2016

11235042_893333730764723_5068474580838392662_n

Nasce la piattaforma Open migration, un progetto che mira a fornire dati, competenze e conoscenze col fine di informare e sensibilizzare sulla questione migrazioni: analisi, notizie, storie e numeri. Questo è l’obiettivo della Coalizione Italiana Libertà e Diritti (CILD) che ha lanciato l’idea di dare un contributo per la narrazione globale dei fenomeni migratori, tema centrale e controverso del momento rispetto a cui anche i Paesi con modelli di integrazione di più antica tradizione immigratoria si trovano a misurarsi, registrando fenomeni nuovi  per i quali appare sempre più complesso dare una risposta di accoglienza e integrazione. Integrazione che parte dall’informazione, dalla familiarità con il tema e dalla conoscenza dei fatti reali come deterrente ai pregiudizi e alle conseguenti derive xenofobe  delle popolazioni autoctone nei riguardi di coloro che, senza diritto di scelta, si trovano a dover fuggire dalla propria terra. Secondo i dati dell’Organizzazione Internazionale delle Migrazioni (OIM) sono più di 1 milione i migranti e i rifugiati giunti sulle coste del Mediterraneo nel 2015 ma il dato importante è che si tratta in maggioranza di siriani vittime della guerra civile, afgani, eritrei e iracheni anch’essi in fuga da conflitti decennali e governi repressivi. Tra coloro che non sono riusciti a raggiungere la terra ferma se ne contano 3mila, di cui 700 erano bambini. Essere parte del dibattito sul tema come cittadini e organizzazioni allora diventa necessario, urgente e doveroso.

Link alla piattaforma Open Migration

Fonte: dirittisociali.org